Litocem - 2 Pagine

Aggiungi ai miei preferiti MyArchiExpo
Litocem

Estratti del catalogo

PRODOTTI PER LA PREPARAZIONE DEI SUPPORTI LEGANTE IDRAULICO SPECIALE A PRESA NORMALE ED ESSICCAMENTO VELOCE PER MASSETTI IN INTERNI ED ESTERNI DESCRIZIONE Speciale legante idraulico da miscelare con inerti assortiti con granulometria da 0 a 8 mm e acqua. Indurisce dopo circa 24 ore ed è completamente essiccato dopo due settimane. CAMPI DI APPLICAZIONE Idoneo per la realizzazione di massetti galleggianti o aderenti sia in locali interni che esterni, ideali per la successiva posa in tempi brevi di: ● Piastrelle ceramiche dopo 24 ore ● Pietre naturali dopo 3 giorni ● Parquet, PVC, linoleum, moquette dopo 2 settimane Indicato inoltre per la realizzazione di massetti incorporanti le serpentine di riscaldamento CONFEZIONI Sacchi da 25 kg. - Paletta standard 1.500 kg. RAPPORTI DI MISCELAZIONE LITOCEM 0-13 litri (in funzione dell’umidità degli inerti) 0-130 litri (in funzione dell’umidità degli inerti) PREPARAZIONE DEI SUPPORTI Tutti i supporti sono idonei a ricevere un massetto a base di LITOCEM. MASSETTI GALLEGGIANTI CON SPESSORE DA 40 A 80 mm Desolidarizzare il sottofondo interponendo teli in polietilene o similari sovrapposti tra loro di almeno 20 cm. Lungo le pareti permetrali e in corrispondenza di ogni elevazione del piano (colonne, scale, ecc) collocare delle fasce di polistirolo con spessore di circa 1 cm e fare risalire i teli di polietilene per tutto lo spessore del massetto. I teli hanno la funzione di creare uno strato di scorrimento ed una barriera contro eventuali risalite di umidità che allungherebbero i tempi di asciugamento. MASSETTI ADERENTI CON SPESSORE DA 10 A 40 mm In questo caso il vecchio supporto, costituito da soletta cementizia, ceramiche o pietre naturali, deve essere pulito, privo di polvere, olii, cere, parti distaccanti o quant’altro possa pregiudicare una buona adesione. Deve inoltre possedere adeguate resistenze alla compressione. Collocare in corrispondenza delle pareti perimetrali e di eventuali elevazioni del piano, le fasce di polistirolo con spessore di circa 1 cm. Appena prima della stesura dell’impasto sul supporto, è necessario applicare a pennello o spazzolone una boiacca liquida costituita da LITOCEM-IDRKOL X20 e ACQUA miscelati in parti uguali, per ottenere un’alta adesione del massetto a spessore ridotto. Gettare l’impasto a base di LITOCEM sulla boiacca non ancora essiccata (fresco su fresco). PREPARAZIONE DELL’IMPASTO L’impasto può essere effettuato con betoniera da cantiere, impastatrice a coclea orizzontale o con pompa automatica a pressione tipo TURBOSOL. Si sconsiglia la miscelazione manuale con badile in quanto non permette una buona omogeneizzazione dell’impasto. Miscelare accuratamente per almeno 5-10 minuti. Il dosaggio dell’acqua deve essere eseguito prestando particolare attenzione, allo scopo di ottenere un impasto avente consistenza di “terra umida quasi plastica”, che nella fase di costipazione e frattazzatura non deve dar luogo a fenomeni di affioramento d’acqua superficiale. APPLICAZIONE L’impasto viene gettato come un normale massetto cementizio sul supporto, eseguendo innanzitutto le fasce di livello, costipandolo e frattazzandolo fino ad ottenere una buona finitura superficiale chiusa, liscia e senza affioramenti di acqua. Nel caso di brusche variazioni di spessore, dovute al passaggio di tubi, canalizzazioni, ecc., è necessario inserire nel massetto una rete metallica a maglie esagonali allo scopo di rinforzarlo e limitare la formazione di crepe. In ogni caso lo spessore di massetto superiore ai tubi non deve essere inferiore a 2 cm. Se i lavori di posa vengono interrotti non in corrispondenza di un giunto, è necessario tagliare il massetto perpendicolarmente al piano di posa ed inserirvi degli spezzoni di tondini in ferro del diametro di 3-6 mm, lunghi 20-30 cm e distanziati tra loro di circa 20-30 cm, allo scopo di aumentare l’adesione della ripresa di getto evitando problemi di fessurazioni e dislivelli. Su supporti comprimibili (es. pannelli isolanti termoacustici) il massetto deve essere armato con rete metallica elettrosaldata. MISURAZIONE DELL’UMIDITA’ RESIDUA Per la particolare composizione di LITOCEM, gli igrometri a conducibilità possono rilevare valori non attendibili, per cui la misurazione deve essere effettuata solo con igrometro a carburo. Di seguito è indicata la percentuale massima di umidità residua di massetti cementizi, accettata per la posa di pavimentazioni di varia natura. Piastrelle ceramiche e pietre naturali Parquet - linoleum

 Aprire il catalogo a pagina 1

PRODOTTI PER LA PREPARAZIONE DEI SUPPORTI AVVERTENZE ● Non aggiungere calce, altri cementi o gesso al prodotto. ● Applicare il prodotto con temperature comprese tra +5°C e +35°C. ● Non usare sabbia troppo fine o non lavata. ● Massetti a base di LITOCEM posati senza barriera di isolamento (guaina o polietilene), risentiranno dello stato idrometrico del sottofondo. ● Non impastare con un eccesso di acqua. L’impasto deve avere una consistenza di “terra umida quasi plastica”. ● Non bagnare la superficie del massetto. ● Non aggiungere acqua all’impasto quando è già iniziata la presa. La...

 Aprire il catalogo a pagina 2

Tutti i cataloghi e le schede tecniche LITOKOL

  1. LitokolX11_X12

    4 Pagine

  2. Litocem

    2 Pagine

  3. Litokol X11 X12

    4 Pagine

  4. Litoliv S40 ECO

    2 Pagine

  5. Litocem Pronto

    4 Pagine

  6. UserCatalogue

    113 Pagine

  7. Aquamaster Leaflet

    12 Pagine

  8. Starlike Decor

    44 Pagine

  9. Starlike

    60 Pagine

  10. LITOLIV EXTRA 15

    2 Pagine

  11. LITOPLAN SMART

    2 Pagine

  12. LITOLIV EXPRESS

    2 Pagine

  13. Litoblanc K2

    4 Pagine

  14. Latexkol

    4 Pagine

  15. PREPARA FONDO

    2 Pagine

  16. DILUENT D1

    1 Pagine

  17. LITOPAR P2

    2 Pagine

  18. Litocare Matt

    2 Pagine

  19. Spaziocontinuo

    68 Pagine